Hackathon at Maker Faire Rome 2015

IMG_7167

La migliore energia dal miglior cibo! Un concetto semplice ma profondo, per uno stile di vita sano e salubre, che integra movimento, attività fisica e un approccio consapevole al consumo.

Si è svolto il 15 ottobre all’Università la Sapienza, un giorno prima dell’inaugurazione della terza edizione della Maker Faire Rome, l’hackathon dedicato al progetto “Better Energy from Better Food”, una giornata emozionante che ha concluso il ciclo di incontri formativi rivolti ai studenti dell’Istituto Galileo Galilei, e che ha visto il coinvolgimento di programmatori e professionalità legate al comparto alimentare.

La partecipazione attiva ed entusiasta dei ragazzi ha prodotto numerosi progetti tutti coerenti con il tema del mangiar sano e sostenibile.

Sono stati trattati concetti quali: i prodotti stagionali, la produzione territoriale, il cibo come motore sociale e relazionale, le eccellenze del territorio, il valore dell’ambiente e della sostenibilità, etc. Il gruppo che ha vinto ha sviluppato un’idea legata al cibo e alla stagionalità.

geniunoIn premio era una  stampante 3D HellobeePrusa messa in palio dall’azienda produttrice Beeverycreative, e sei Starter kit Genuino presente in qualità di partner alla Maker Faire Rome. Il percorso di apprendimento legato all’approccio di “gioco scientifico” e al mondo delle nuove tecnologie ha consentito aglii studenti di acquisire conoscenza e consapevolezza di uno stile di vita sano e sostenibile e di entrare in contatto con il mondo dell’innovazione e dell’imprenditoria.

Better Energy from Better Food è un progetto ideato da Asset Camera in collaborazione con Codemotion e Fosan Servizi. Finanziato dalla Regione Lazio attraverso l’avviso pubblico per la presentazione di progetti coerenti con il tema di Expo Milano 2015 “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”.

Realizzato grazie alla partecipazione degli studenti e del corpo docente dell’I.T.I.S Galileo Galilei di Roma.